venerdì 31 maggio 2013

E Finalmente Ti Dirò Addio- Lauren Oliver

Ma buongiorno! Oggi parliamo di "E finalmente ti dirò addio" di una delle mie scrittrici preferite Lauren Oliver! Sicuramente la avrete già sentita perchè è la mente geniale di altri due romanzi che ovviamente avrete già sentito: "Delirium" e "Chaos"                                                 Spero vi piaccia la mia recensione e....Buona Lettura! Ele :D 


 Titolo originale: Before I fall
 Costo: 18,00 eu.
 Pagine: 520
 Collana: Freeway
 Casa Editrice: Piemme

Trama: Samantha Kingston ha tutto quello che un'adolescente potrebbe desiderare: il ragazzo più bello della scuola, tre amiche fantastiche, un'incredibile popolarità. Quel venerdì 12 febbraio si preannuncia come un altro giorno perfetto nella sua meravigliosa vita. Invece non andrà così, perché quella sera Sam morirà. Tornando con le sue amiche in macchina da una festa avrà un incidente. La mattina seguente, però, la ragazza si risveglia misteriosamente nel suo letto ed è ancora il 12 febbraio. Sospesa fra la vita e la morte, Sam continua a rivivere quella sua ultima giornata. Ogni volta si comporterà in modo diverso, cercando disperatamente di evitare l'incidente che la farà morire. Ma riuscirà a uscire da quell'incubo solo quando capirà che non è per salvare se stessa che continua a tornare.


Nostra Recensione: Leggendo i libri della Oliver ho notato che sono sempre estremamente profondi e fanno scendere la lacrimuccia, ma il bello che pur essendo tristi ti trasmettono un sacco di emozioni :)

Un'altra cosa che ho apprezzato è che la protagonista, Samantha,  è la classica ragazza che ha i i vestiti più alla moda, i ragazzi che le scorrazzano dietro come cagnolini con la bava alla bocca....insomma la classica ragazza che ,a scuola, non sapere chi è, è un peccato capitale.
E voi vi starete chiedendo ma perchè mi è piaciuta tanto? Ora vi rispondo, perchè mentre leggerete cambierà completamente di volta in volta, capendo tutte le cose che ha trascurato pensando solo a se stessa, senza pensare agli altri.
La storia però non è tra quelle che quando ti prende non ti molla più, bellissima senza dubbio ma credo che libri così vadano letti di volta in volta per capirne meglio il significato ;)
Come già annunciato nella trama Sam tornado a casa  da una festa, farà un'incidente e morirà e...e qui la cosa si fa interessante, ripeterà il giorno della sua morte svariate volte :)
I personaggi che mi hanno colpito fin da subito sono stati Kent, un ragazzo timido (e secondo me pure molto dolce **) che ha una cotta per Sam da un po'; e Lindsay ,colpita sì ma non in senso positivo:
Tumblr_m8t56sbuk51rx911fo1_500_large

Lo Odiata come non mai! Trattava tutti come zerbini! Io persone così proprio non le sopporto, ma chi ti credi di essere? Direi che l'immagine esprime molto meglio quello che penso Ahahahahah :)
Ah e non dimentichiamoci della piccola Izzy la sorellina di Samantha ecco una scena che mi ha letteralmente scaldato il cuore <3

– Che te ne pare? – dico. – Ti sembra un buon nascondiglio?
– Il migliore –. Izzy inclina la testa per guardarmi. – Credi davvero che qui il tempo scorra più lento? –  Alzo le spalle. – Quand’ero piccola ne ero convinta –.
Mi guardo in giro. Mi irrita pensare che ora, da qui, si vedano le case. Una volta sembrava un luogo così isolato e segreto. – Era diversissimo. Molto meglio. Tanto per cominciare, non c’erano case. Perciò sembrava davvero di essere in mezzo al nulla.
– Ma adesso se ti scappa la pipì puoi bussare alla porta di qualcuno e chiedere di entrare –. Si mangia tutte le s: adeffo, fe ti fcappa, buffare. Rido. – Sì, direi di sì –. Restiamo in silenzio per qualche istante. – Izzy?
– Sì?
– Gli altri bambini ti prendono mai in giro per come parli? – La sento irrigidirsi sotto tutti gli strati.
– Qualche volta. –
– Perché non risolvi il problema? – dico. – Potresti imparare a parlare in un altro modo, per esempio. –
– Ma questa è la mia voce –. Risponde in tono basso ma deciso. – Come faresti a capire quando parlo io? –
È una risposta talmente strampalata, stile Izzy, che non so come ribattere, perciò mi avvicino e l’abbraccio. Ci sono tante cose che vorrei dirle, tante cose che non sa: il ricordo di quando la portarono a casa dall’ospedale, un grosso budino rosa sempre sorridente; di come si addormentava tenendomi stretto l’indice; di come la portavo in spalla su e giù per la spiaggia di Cape Cod, e lei mi tirava il codino per guidarmi da una parte o dall’altra; di com’era morbida e pelosa la sua testa da neonata; che la prima volta che baci qualcuno ti senti nervoso e strano, e non è mai bello come vorresti che fosse, ma va bene così; che ci si dovrebbe innamorare soltanto di chi ricambia il nostro amore. Ma prima che riesca a tirar fuori una sola parola, Izzy scappa via a gattoni, strillando.
– Guarda, Sam! –. Si avvicina al bordo del masso e fruga in una fenditura della pietra. Si volta, in ginocchio, e la mostra trionfante: una piuma, bianco pallido, orlata di grigio, zuppa di brina. In quel secondo mi sento spezzare il cuore perché so che non riuscirò mai a dirle tutto ciò che ho bisogno di dire.  Non so neanche da dove iniziare. Le tolgo la piuma di mano e la infilo nella tasca del giubbotto. – La metto al sicuro – dico. Poi mi sdraio sulla roccia ghiacciata a guardare il cielo che inizia a rabbuiarsi mentre arrivano le nuvole.
–Dobbiamo tornare a casa, Izzy. Tra poco pioverà.

E infine la frase che mi ha fatto scendere lacrime a catinelle:

 Forse dirsi addio è sempre così: come tuffarsi da uno scoglio. La parte peggiore è decidere. Una volta che sei in aria non puoi fare altro che lasciarti andare.


La fine. EH.
La fine, penso, è la cosa più difficile da accettare.
Senza entrare troppo nel dettaglio, la fine è quasi scontata. Sam muore, questo è certo fin dall’inizio.
 Nonostante questo resterete a bocca aperta e con gli occhi lucidi, pensando che un modo c’era, che Sam non doveva morire. Non vorrete staccarvi da Sam, e dal libro. Perché la Sam di prima, è tutt’altra persona. Non si curava davvero delle persone che amava, e tanto meno di cosa realmente voleva.
Sam all'inizio si odia, poi si ama.

Voto? @@@@/5! Quattro stelle su cinque <3
Diteci che ne pensate e commentate! 
-Dany e Ele ;)

4 commenti:

  1. Se desiderate una lettura leggere e non impegnativa, questa è ottima!
    Davvero molto carino come libro, la fine mi ha fatto scappare una lacrimuccia :') era ovvio che alla fine sarebbe finito tutto (ed è anche una bella fine) però proprio quando lei si era accorta di Kent! Quando ho finito il libro ho fatto spallucce, però poi ci ho ripensato e ci son rimasta così ---> D: e mi son accorta che era un'ingiustizia!
    Io adoro Kent *^* è assurdamente tenero :3
    Secondo me, vale la pena leggerlo :)
    -Dany :P

    RispondiElimina
  2. Piaciuta la recensione?
    -Ele :)

    RispondiElimina